Necrologio di Fr. Giovanni per Analecta OFM Cap

Necrologio di Fr. Giovanni per Analecta OFM Cap

Nascita: Caccamo [provincia e arcidiocesi di Palermo] 06. 01. 1946

Vestizione: 01. 10. 1961

Prof. temporanea: 04. 10. 1962

Prof. perpetua:  15. 01. 1967

Ordinazione presbiterale: 25. 04. 1970

Morto a Palermo: 24. 09. 2015

Sepoltura: Caccamo, Cimitero comunale – Cappella dei Cappuccini.

Dopo sei mesi dall’ultimo lutto, sorella morte è venuta a bussare ancora alla porta della fraternità provinciale palermitana per condurre fra Giovanni Zappulla alla casa del Padre. Nell’ultima settimana, le condizioni di salute del confratello, ricoverato all’ospedale civico di Palermo, già precarie per la dialisi a cui era sottoposto ormai da tempo, sono apparse critiche per l’insorgenza di un devastante tumore polmonare che non gli ha lasciato scampo.

Eppure, attingendo la forza alla fede che lo sosteneva, fra Giovanni si era reso conto delle sue condizioni di malato terminale e non ne faceva mistero, trovando anche il modo di sdrammatizzare con qualcuna delle sue battute di spirito, che lo hanno sempre contraddistinto. E così è arrivato alla fine con quella serenità che gli si è dipinta sul volto, come affermano coloro che gli sono stati vicini negli ultimi momenti.

Proprio nei suoi ultimi giorni, come ha scritto il ministro provinciale nella circolare ai frati, fra Giovanni “ha reso il suo letto di patimenti una cattedra di vita, per insegnare con autorevolezza, derivante dalla sua stessa sofferenza, l’amore di Dio e la Sua Misericordia. Grato a Dio, ai fratelli e alla vita stessa, ha pronunziato commoventi e intense parole, piene di stupore e di meraviglia verso la misericordia del Signore che lo ha reso suo discepolo, testimone e annunziatore della Perfetta Carità”.

Vorremmo sottolineare, a testimonianza della sua limpida e semplice devozione mariana, come il decesso sia avvenuto il 24 settembre, giorno della memoria liturgica della Madonna della Mercede, e le esequie nella memoria di Santa Maria in Sabato.

 Del resto tutta la vita di fra Giovanni si è caratterizzata per il grande senso di umanità e spirito di servizio, condito spesso da un sottile senso di ironia con il quale era portato a sdrammatizzare le varie situazioni nelle quali, di volta in volta, ha esercitato i numerosi compiti affidatigli dall’obbedienza.

 Nella fraternità provinciale fra Giovanni ha ricoperto, con generosa dedizione, ruoli quasi sempre di responsabilità: Direttore del Seminario Serafico “S. Michele” di Caltanissetta e della Casa di riposo “S. Francesco” di Palermo, guardiano a Sciacca, Castronovo, S. Giovanni Gemini, Caccamo, a lungo segretario e consigliere provinciale e, per due mandati, ministro provincialedal 1989 al 1992 e dal 1992 al 1995.

 Fra Giovanni rimaneva comunque un fratello aperto all’accoglienza e alla costruzione di relazioni improntate all’amicizia e alla cordialità, sia dentro che fuori dal convento anche se, al primo approccio, poteva dare l’impressione di essere burbero. All’occorrenza poi fra Giovanni metteva a frutto la sua versatilità anche nei lavori manuali, diventando ora elettricista ora cuoco, sempre attento e previdente nella cura della casa, “economo” nel significato originale del termine.

Ultimamente, nonostante le difficoltà di salute dovute alla dialisi, fra Giovanni non si è sottratto al suo ministero sacerdotale, con il servizio domenicale alla borgata caccamese di San GiovanniLi Greci e con l’annuale campo scuola estivo per gli Araldini a Bivona, che egli stesso ha presentato come “ultimo”.

La liturgia esequiale, sabato 26 settembre, nella chiesa madre di Caccamo, presieduta dal confratello vescovo Calogero Peri e concelebrata dall’ausiliare di Palermo Carmelo Cuttitta, dai ministri provinciali Enzo Marchese e Felice Cangelosi e da uno stuolo di confratelli e sacerdoti diocesani, ha visto la partecipazione corale e commossa dei concittadini e di quanti hanno voluto dire il loro grazie a fra Giovanni per l’umile e gioiosa testimonianza da lui offerta a piene mani come “frate del popolo”. fra Giovanni Spagnolo (Analecta OFMCap.)

Lascia un commento

avatar

* Questa casella GDPR è richiesta

Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento.

  Subscribe  
Notificami