Gli Auguri del Min. Provinciale in occasione di S. Francesco

Gli Auguri del Min. Provinciale in occasione di S. Francesco

 

 

di Fr. Salvatore Zagone

Carissimi fratelli, il Signore vi dia pace.

Dopo avere vissuto il Capitolo Generale presso il nostro Collegio Internazionale di Roma dal 26 Agosto al 16 Settembre c.a., dove è stato eletto il Ministro Generale in fra Roberto Genuin con il nuovo Consiglio, desidero farvi giungere i miei auguri in occasione della festa di san Francesco.

Desidero rivolgere lo sguardo verso la testimonianza di vita di Francesco,e mettere in rilievo alcuni tratti esistenziali che lo caratterizzano nella espressione della fraternità evangelica. Ciò che accompagna e sostiene Francesco è la conformazione a Cristo Povero e Crocifisso. Ed è a partire da questo obiettivo, che Egli matura una scelta di sequela del Signore, che lo porta ad essere uomo di fede, di speranza e di carità, lasciandosi plasmare e fortificare dall’azione incessante dello Spirito.

È nel Testamento che possiamo cogliere la crescita e la tensione interiore di Francesco verso la pienezza di senso della propria esistenza, che Lui trova nella certezza della Misericordia di Dio, nella consapevolezza della sua povertà, nella bellezza della vita fraterna, nella diaconia vissuta all’interno della Chiesa, nella fiducia alla Provvidenza Divina.

«Il Signore dette a me, frate Francesco, di incominciare a fare penitenza così ...» ( Test. 110 ). Sono queste le parole iniziali del Testamento, fratelli, che ci trasmettono ciò che è presente nel suo animo, la capacità di rileggere la sua storia in modo sapienziale e rilevarne l’opera di salvezza compiuta dal Signore.

Francesco riconosce il Signore che lo sostiene con la Sua Grazia, sente la necessità di porsi in un cammino penitenziale e vede il Volto di Dio nel fratello “lebbroso”.

Sostenuti dalla Grazia di Dio, viviamo insieme da fratelli mediante questa via penitenziale di conversione del cuore. Ci accompagni la testimonianza del nostro Serafico Padre Francesco, di cui invochiamo l’intercessione insieme a santa Chiara e a san Bernardo da Corleone. La Vergine Santa ci aiuti a stare come discepoli di Gesù sotto la Croce per camminare con perseveranza e nella fedeltà.

Vi chiedo di estendere gli auguri ai familiari e alle Fraternità dell’Ordine Francescano Secolare.

Lascia un commento

avatar

* Questa casella GDPR è richiesta

Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento.

  Subscribe  
Notificami