Auguri pasquali del Ministro Provinciale

Auguri pasquali del Ministro Provinciale

 

 

Di fr. Salvatore Zagone, Minstro Provinciale

Carissimi fratelli,

Desidero manifestarvi gli auguri per questa Pasqua rivolto a voi, alle fraternità e alle vostre famiglie. Nella lettera ai fedeli il nostro Padre san Francesco medita la Pasqua del nostro Signore Gesù Cristo con queste parole che facciamo risuonare in mezzo a noi:

E la volontà del Padre suo fu questa che il suo figlio benedetto e glorioso che egli ci ha donato ed è nato per noi offrisse se stesso, mediante il proprio sangue, come sacrificio e vittima sull’altare della croce, non per sé, poiché per mezzo di lui sono state create tutte le cose, ma in espiazione dei nostri peccati, lasciando a noi l’esempio perché ne seguiamo le orme. E vuole che tutti siamo salvi per mezzo di lui e che lo riceviamo con cuore puro e con il nostro corpo casto” (FF. 184).

L’obbedienza del Figlio fino alla morte di croce è considerata mediante l’istituzione dell’Eucaristia, la preghiera di obbedienza nell’orto degli ulivi, l’offerta sull’altare della croce. Ponendo la sua volontà nella volontà del Padre, Gesù ci invita a lasciarci plasmare dall’azione incessante dello Spirito e ad essere coinvolti pienamente nel cammino di redenzione donato e offerto da Lui.

La Pasqua che celebriamo sia per noi un momento significativo per aprirci sempre più alla Grazia di Dio, renderci docili alla Voce dello Spirito e disponibili ai vari cambiamenti proposti dalla Parola di Dio.

Vi saluto con affetto fraterno.

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Ignazio Recent comment authors

* Questa casella GDPR è richiesta

Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Ignazio
Ospite
Ignazio

Grazie, carissimo Padre Salvatore.

Il Signore ti dia sempre forza e coraggio per il cammino e le scelte da portare avanti.
Francesco d’Assisi sia ancora in mezzo a voi frati, nelle vostre scelte quotidiane, nella vostra vita comunitaria, come nella Santa Messa con l’assemblea dei Santi, ed anche come se , da un momento all’altro, doveste incontrarlo in giro per le strade.
Francesco è uno di voi. Voi siete tanti come lui.

Buona Pasqua.

Ignazio Terrasi