Sulle orme del Venerabile Andrea da Burgio a Erice

Sulle orme del Venerabile Andrea da Burgio a Erice

 

 

di fr. Michele Barone

La comunità ecclesiale di Burgio, unitamente alla Fraternità Cappuccina, in loco rappresentata dall’associazione “Venerabile Andrea”, si appresta a celebrare il prossimo 16 giugno 2022 il 250° anniversario del transito al cielo del compaesano Fra Andrea da Burgio, al secolo Nicolò Sciortino, nel 10° anniversario della traslazione delle sue spoglie mortali da Palermo a Burgio. Nell’ambito di un programma ricco di eventi si collocano una serie di pellegrinaggi <<sulle orme del Ven. Andrea>> lungo i conventi dove è stato di famiglia, destinato dalla Provvidenza Divina. Essi hanno lo scopo di arricchire spiritualmente i membri della comunità burgitana ed in particolare i membri dell’associazione “Ven. Andrea” nonché diffonderne il culto e la devozione al fine di poter ottenere <<Il miracolo>> che possa guadagnargli la Beatificazione. Perchè come potranno pregarlo se non lo conoscono? E come potranno conoscerlo senza che nessuno lo annunzi? Ecco, allora, queste iniziative.

Prima tappa di questi <<pellegrinaggi>>, realizzatasi domenica 21 novembre pomeriggio, non poteva non essere il convento cappucino di Erice, un tempo Monte San Giuliano, sede di noviziato dove il nostro Fra Andrea ha passato il periodo di probazione ed ha fatto la professione religiosa per poi partire verso i vari conventi della Provincia Cappuccina. Ma esso assume una valenza peculiare perchè in questo luogo, dove il 24 aprile 1736 fece la professione religiosa, gli fu data dal Maestro dei novizi una consegna. Disse il profetico padre: “tre con voi sono i frati con questo nome. I primi due sono stati ottimi religiosi, voi, però, dovete essere un santo”. Ed in nostro Fra Andrea prese alla lettera quelle parole ed il vivere secondo il vangelo divenne per lui uno stile di vita.

L’incontro è stato particolarmente emozionante perchè il convento oggi è divenuto monastero di clausura delle Sorelle Povere di Santa Chiara le quali hanno accolto con grande entusiasmo il gruppo per questa iniziativa. All’arrivo, infatti, hanno fatto trovare nel parlatorio una bella tavola apparecchiata con un panettone da loro amorevolmente preparato, caffè, the ed acqua che sono stati molto graditi. Ci si è poi spostati in chiesa dove la comunità delle clarisse, dopo un pensiero introduttivo del vice postulatore Fra Michele Barone, ha ascoltato con vivo interesse l’esposizione della vita e virtù del Ven Andrea fatta da Vito Di Leonardi il quale in passato aveva curato una biografia. Le clarisse, a loro volta, hanno dato testimonianza sulla loro presenza in loco  impegnandosi a pregare anche per la santità di tutti i devoti e perchè il Ven. Andrea possa presto salire i gradini verso la Beatificazione e Canonizzazione. Infine, il gruppo ha partecipato alla Liturgia del Vespro delle Clarisse con la benedizione finale di Fra Michele. A conclusione dell’incontro, non poteva mancare un momento di cordialità con la consegna da parte della comunità burgitana, di qualche libro ed oggetti in ceramica locale riguardanti il Venerabile per concludere con una foto di gruppo ed un arrivederci a presto ed uniti sempre nella preghiera

Lascia un commento

avatar

* Questa casella GDPR è richiesta

Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento.

  Subscribe  
Notificami